ARIETE

Secondo Confucio “Non importa se ti muovi piano, l’importante è che non ti fermi”. Se la passione non vi manca, non vuol dire che non dobbiate mai allentare la presa. Non tirate a tutta in questo periodo, limitatevi ad una corsetta di ricognizione prima di darci giù pesantemente nei prossimi mesi, investite più tempo nel riscaldamento che nell’attività vera e propria. Insomma, meno Kenenisa Bekele e più Philip Boit, prendete esempio da QUI.

TORO

Una volta mi sono messo a guardare le gare di nuoto di fondo nelle acque gelate di qualche paese oceanico: nuotare 25km senza alcun punto di riferimento vuol dire raggiungere livelli di dedizione impressionanti! Quindi tori miei, in questo periodo serve la prova di forza: costume e occhialini e fate il Paltrinieri della situazione. Ogni tanto è catartico spingersi verso un obbiettivo che apparentemente sembra impossibile, fate qualcosa di pazzescamente fuori di testa ma soprattutto che metta in evidenza la tenacia forse rimasta nascosta sotto il piumone.

Tipo scalare un trampolino di salto con gli sci di corsa:

 

GEMELLI

Siate comunicativi! Voi, esseri sociali, smuovete quelle rughe congelate da questo inverno artico e concentratevi sulle emozioni che vi smuovono da dentro! CERCASI SPORT MUSICALI. Quindi sì, ora più che mai cercate la playlist giusta e concedetevi la giusta dose di brividi, scariche di adrenalina e cascate di endorfine. Un po’ di scossette fanno sempre bene e anche dell’acido lattico certo non guasta, non abbiate paura di essere acciaccati o con dolori muscolari!  Obbiettivo del mese quindi è provare una forte emozione, tipo la loro quando hanno scoperto di essere diventati campioni del mondo a sorpresa (rilevante dal minuto 8 in poi):

 

CANCRO

“Ama il tuo prossimo: non questo, il prossimo!”

Sì,  l’obiettivo è non arrendersi nonostante l’ennesima delusione, soprattutto voi. Questo è il periodo perfetto per cambiare radicalmente sport! Dopo anni a sudare sui soliti schemi sportivi è il momento buono per un nuovo cambio radicale: c’è chi taglia i capelli, e chi come voi potrebbe semplicemente buttarsi in uno sport nuovo e completamente diverso. Magari vi scoprite dei nuovi campioni che fanno cose mirabolanti come lui:

 

 

LEONE

Fermi lì, non vi muovete. Vi gira malissimo questo mese per carità, limitatevi ad un po’ di stretching, che il vostro orgoglio non venga ferito. Non misuratevi con nessuno, e soprattutto non provate cose nuove. Vi do il permesso di stare sereni a casa a guardare lo sport dal divano del soggiorno. Ricordatevi che nello sport l’infortunio è sempre dietro l’angolo! Date al corpo del tempo e siate lungimiranti, sennò finite come Samir Ait Said alle Olimpiadi di Rio 2016

(VIDEO NON ADATTO AI DEBOLI DI STOMACO)

 

VERGINE

Voi, essere razionali e calcolatori non vedete altro che processualità e ordine. Sicuramente non sono le “mass start” i vostri format preferiti e ricercate, ora più che mai, un po’ di stabilità: il curling è perfetto per voi. Ci sono un sacco di cose da valutare prima di far scivolare un blocco di granito sul ghiaccio: la velocità, la direzione, la rotazione (il curl appunto), l’intensità nello sweeping.. e voi ci andate a nozze! Ore e ore di calcoli e considerazioni per poi lanciare un sasso su una lastra di ghiaccio, lo sport vergine per antonomasia! E quando si ottiene un buon lancio che porta al comando la propria squadra quale miglior segno per caricarsi di una bella scopettata sulle chiappe dei compagni? Il massimo gesto di affetto concesso, non trovate?

BILANCIA

Non è un brutto momento per voi, anche se potrebbe andare meglio, diciamo che sguazzate nella mediocrità che però c’è da dire che a volte è più che sufficiente. Certo vi mancano gli acuti ma in media stat virtus no? Voi che cercate il giusto equilibrio per rimanere in quella sanità mentale che forse molti vi invidiano sapete bene che in una disciplina composta di due sport eccellere in una ed essere scarsi nell’altra non premia, mentre la costanza nelle prestazioni porta a grandi soddisfazioni, seppur senza picchi. Un inizio dell’anno senza eccessi mi raccomando allora.

Quindi non so, se vi venisse voglia di provare due sport diametralmente opposti ma sorprendentemente difficili in egual modo dovreste provare la combinata nordica: vi lanciate giù da un trampolino prima, e poi percorrete 10 km di sci di fondo, completo ma senza eccessi direi!

SCORPIONE

La situazione è al limite dell’esoterico: ogni giorno non si sa come potreste alzarvi, come potreste stare, quanto potreste dare. Affrontare la giornata per voi significa affrontare l’ignoto, quindi direi che l’idea di partire a tutta birra non è il massimo, meglio non strafare all’inizio, prendete le misure e valutate la situazione in itinere, c’è sempre tempo per aumentare il ritmo.

Sennò finite a terra come loro dello short track

 

SAGITTARIO

In questo periodo siete gli animali da festa della situazione. Condividete le vostre emozioni, socievoli come siete dimostrate e riponete fiducia nei vostri amici. Adesso che avete fatto gli splendidi prima di Natale potete ricominciare a condividere la vostra spensieratezza con gli altri, magari anche attraverso l’attività fisica, imperativo quindi non allenarvi da soli! Forza con gli sport di squadra e incitate anche gli Snorlax più pigri ad andare a sorprendersi, magari sudando. Qualcuno una volta mi disse che “condividendo la fatica si suda due volte”: per chi deve iniziare una dieta o un regime alimentare particolare, cogliete il momentum e condividete con gli altri la vostra nuova routine!

Magari se vi capita buttatevi giù in un budello con altri tre vostri amici, e fidatevi che non sarà come un’influenza intestinale!

 

CAPRICORNO

Esistono, per chi ambisce ad una buona prestazione, i periodi di carico e quelli di scarico. Ecco voi siete nella fase del PROLASSO. Spero abbiate raggiunto buoni obiettivi perché dovete un po’ tirare i remi in barca e contare i punti guadagnati in “coppa”. Dovete sentirvi un po’ gli Armin Zoeggler dei nostri giorni, campione incontrastato nello slittino, sei medaglie olimpiche in SEI edizioni diverse (sì, 6×4 fa 24 anni di vittorie), che ora si gode la sua nomea di “cannibale” e condivide la propria saggezza con la nazionale, allenandola. Siate consapevoli dei vostri successi e preparatevi per quelli futuri, nel frattempo fate il tifo per quelli che stanno faticando ora per raggiungere il loro di successo.

ACQUARIO

La forza dello spirito olimpico sia con voi! Il vostro momento è giunto, date tutto quello che avete e anche quello che non avete, lo sprint finale deve essere il vostro MUST ogni giorno, con due sci, con uno, con dei pattini, con uno snowboard, con delle scarpe da ginnastica, con nastri e clavette, cuffia e occhialini, mani sporche di magnesio, con una palla in mano o ai piedi, con una tuta o semplicemente in costume. Vendete cara la pelle ai vostri avversari e gioite al traguardo. NON STO SCHERZANDO.

Tipo così.

PESCI

Ok raga è il vostro momento di dimostrare quanto valete, buttate giù le punte degli sci e tirate a tutta le curve, spingete al massimo sui piani e restate in posizione aerodinamica il più possibile. Inventatevi traiettorie impossibili e giocate sui centesimi, non sprecate tempo per altro, neanche le lastre di ghiaccio possono fermarvi. Che sia Kitzbuhel o le Dolomiti il vostro unico obiettivo è prepararvi al meglio per il prossimo mese. Quindi daghene di carico e spingete a tutta. Magari evitate le scuole sci mentre scendete ai 200 all’ora, evitate gli alberi e le reti di protezione, non abbiate paura però dei muri neanche con le ginocchia che fanno Giacomo Giacomo. Approfittate delle belle e limpide giornate con freddo pungente per assaporare neve illibata e silenzi che solo la montagna vi può dare.


P.S.: ti piacerebbe avere una corrispondenza con un funambolo? Lungoibordi ti scrive una lettera ogni mese con una selezione di storie, video, siti che avresti sempre voluto vedere. Iscriviti su: http://tinyletter.com/Altribordi

Licenza Creative Commons
lungoibordi.it dilungoibordi.it è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at http://www.lungoibordi.it.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso http://www.lungoibordi.it.
CONDIVIDI
Articolo precedenteGiornata della memoria: dobbiamo dimenticare tutto
Articolo successivoRidurre il cemento e scambiare umanità
Francesco Bonato ne dice: l’anagrafe dice che è il più giovane della truppa, la truppa dice che l’anagrafe non conta. Di nome Enrico, poi il cognome è tutto un programma: “once a Pigozzi, always a Pigozzi” e se non sapete cosa intendo vi do un indizio, si misura in decibel. Scout, pallavolista, scienziato sociale, passa il tempo con musica e serie tv, ma il suo vero amore sono le grandi manifestazioni sportive. Esperto di strambe curiosità di contorno di cui nessuno pare occuparsi, ti racconta che la lanciatrice di stone canadese, quando non compete per una medaglia a curling, fa la bidella in una scuola di Montréal, Québec. Bevendo un aperitivo analcolico e sfogliando la gazzetta, rigorosamente partendo dalla fine, si sofferma sulla pagina del tennis e inizia il viaggio: finale di Wimbledon, prato verde, fragole con la panna. Scrive "Corsia Centrale"