lunedì, 23 ottobre, 2017
Corsia centrale

Corsia centrale

Di Enrico Pigozzi. Nello sport, come in ogni attività umana, ci sono delle regole non dette e dei comportamenti assunti dagli atleti che stabiliscono una vera e propria gerarchia sociale all’interno dei movimenti professionistici. La corsia centrale ne è un perfetto esempio, indica uno status sociale: si è al vertice della gerarchia sportiva, la pressione e le aspettative sono molto alte e non sempre questo è un bene; è anche il modo più semplice per essere riconosciuti da tutti, anche un profano conoscendo questa piccola regola può già da subito entrare nel vivo dell’azione sportiva e godersi stupende prestazioni. Insomma di solito gli occhi sono tutti puntati su di lui, il favorito, e lo sport è questo no? è anche e soprattutto prestazioni per il pubblico. La corsia centrale è scelta dagli atleti principalmente perché si possono vedere tutti gli avversari, si ha una visione completa e simmetrica e quindi si tiene tutto e tutti sotto controllo. Proprio questo è il mio obiettivo in questo blog, non concentrarmi su uno sport solo ma mantenere una veduta molto ampia su tutto ciò che ne fa parte, una visione simmetrica equilibrata e personale su ogni avvenimento importante nel mondo sportivo. La scelta del nome è partita dal nome del sito, pensando ad un concetto sportivo che stesse in linea con il significato di lungoibordi, ma quello che voglio fare io è raccontare lo sport divertente. La corsia centrale indica quindi la corsia privilegiata per avere accesso alle informazioni sportive più interessanti. Il sottotitolo lo ricorda: “lo sport interessante” riprende il fatto che non farò mai cronache di partite, gare o eventi ma espleterò pareri soggettivi su ogni tipo di evento/attività/sport. Quello che il sito vuole esprimere è una vera e propria analisi della società, da ogni punto di vista, un po’ particolare a dire il vero, e soprattutto filtrata da occhi critici e preparati. I bordi sono appunto una parte molto specifica del totale raccontabile. Mentre un sito specializzato racconta tutte le corsie, io racconto solo la centrale, cioè il succo ed il divertente di quello che succede.

innsbruck

Un salto a Innsbruck

La Vierschanzentournee (tournée dei 4 trampolini) è una competizione che si è svolta tra il 28 e il 6 di gennaio ed è il titolo più...
dove finisce la neve

Olimpiadi invernali 2022: dove finisce la neve?

Con l’inverno ormai alle porte tutti ma proprio tutti devono fare i conti con il freddo stagionale e i pomeriggi bui che questi mesi...
tania cagnotto

Cagnotto – Il paradigma della lotta

Ieri, 28 Luglio 2015 è stata una giornata storica per i tuffi azzurri. Tania Cagnotto riesce nell’impresa di trionfare ai mondiali di nuoto, quelli...

Le scusanti sportive

“Ho fatto il possibile ma la neve non era quella che piaceva a me, in più in un tratto ho incontrato un vento fortissimo...
parma calcio

Sport & Sponsor, gli eventi globali e il Parma

Da quando lo sport è diventato professionismo la parola sportivo va a braccetto con quella di sponsor, perché? Perché, che lo si ammetta o no,...

Australian Open

Neanche il tempo di digerire il panettone natalizio che i tennisti subito rientrano in campo, con tanto di flute per lo champagne in mano...

Ad ogni telefilm il suo sport (seconda parte)

Se, per sfortuna o per dichiarata volontà, vi siete imbattuti nell’articolo precedente, vi sarete certo accorti che un decalogo per essere considerato tale deve...

Ad ogni sport il suo telefilm (prima parte)

A tutti quelli che amano stare sdraiati tutto il giorno, grattandosi la pancia, guardando i loro eroi televisivi preferiti compiere azioni che nemmeno ad...
lungoibordi - corsia centrale - wimbledon 1

Quiet please, play. Lo spettacolo di Wimbledon

Quiet please, play. Il tennis come esperienza estatica. Il tennis è uno sport piuttosto semplice nelle sue dinamiche: due persone hanno una racchetta in mano, c’è...
lungoibordi - corsia centrale - #2 - disagio clorato

Disagio clorato: guida per nuotatori estivi

I sociologi più esperti sanno che "folla" e "massa" sono due cose molte diverse, non sempre controllabili e capibili ma sicuramente entrambe fonte di...