Da piccola avevo questa pietra azzurra, la mia preferita tra i minerali da collezione in edicola il mercoledì, era il mio portafortuna. Voglio che Pietre Preziose sia il tuo.

Questo mese le pietre preziose sono fatte di carta:

3afdd631246849.569f5c58ce302

1. Le bellissime parrucche barocche di Asya Kozina

 

ignant_katrin_rodegast_40

2. Katrin Rodegast: forbici affilate e sorriso contagioso.

 

8498ae27161847.56363887ab5bd

3. Se pensate che il vostro gatto sia aristocratico, non avete visto questi.

 

Hip-0380-1024x683

4. Muri che si trasformano in foreste tropicali.

anshuman-ghosh-14

5. Con un iPhone di carta non potrai certo farti i selfie, ma hai idea di quante cose potresti fare?

 

miguel-11

6. Pop, up.

 

Melissa-McFeeters-9

7. Melissa McFeeters è una meraviglia e ha partecipato a The Great Discontent’s 100 Day Project con il suo progetto #100daysofpapercut su Instagram. Lo trovate qui.

 

IndoorPool

8. Angela, interno giorno.

 

tf-paper-to-petal-cvr

9. Un libro che amo, si sente il profumo dei fiori anche se sono di carta.

 

Processed with VSCOcam with g1 preset

10. I ritratti, che meraviglia i ritratti.

2207dbbec5c05838e2c86c62c82af16c

 

+1. Una bellissima storia d’amore in stop-motion, tutta italiana.

 

 

P.S.: ti piacerebbe avere una corrispondenza con un funambolo? Lungoibordi ti scrive una lettera ogni mese con una selezione di storie, video, siti che avresti sempre voluto vedere. Iscriviti su: http://tinyletter.com/Altribordi

Licenza Creative Commons
lungoibordi.it dilungoibordi.it è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at http://www.lungoibordi.it.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso http://www.lungoibordi.it.
CONDIVIDI
Articolo precedenteMarta, cervello in fuga
Articolo successivoUna certa idea di oriente
Alberto Frecina ne scrive: praticamente l’impersonificazione del blogger. Solo quel newyorkese dell’Upper West Side di Manhattan può districarsi al suo pari tra i post di Tumblr. La sesta amica di Sex and city, solo perché le altre le hanno chiesto l’amicizia su Facebook. Lei va a vedersi concerti “non lo so ma belli” e lo shopping lo fa da sola, le altre la inseguono. Tees con dinosauri e sneakers. Le sue collezioni di “cose” nei post in giro per il web sono stilosismo che Carry non potrà mai raggiungere. Ha tempo solo per i suoi collage di video e imprendibili pezzi di web. All'inizio non sai perché li guardi, poi diventa una dipendenza In realtà si chiama Pietro Bembo, non hai capito lo so, proprio questo intendevo. Scrive "Pietre Preziose".